La Street art in mostra a Palazzo Pepoli: tra le opere anche Bansky

street-art-mostra-gadget-sadesign
Annalisa Toniatti on 3 maggio 2016 - 11:00 in Arte e cultura, Case history, Design, Eventi, Gadget
Share
La Street art in mostra a Palazzo Pepoli: tra le opere anche Bansky
5 (100%) 5 votes

Il 18 marzo scorso è iniziata una mostra insolita e controversa. Si parla infatti di Street art (l’arte della strada e che dovrebbe essere lasciata proprio lì per molti estimatori e critici d’arte – non perché non sia bella e meno importante delle altre ma perché è stata creata in un particolare posto per un preciso motivo dell’artista).

Sono 250 le opere ed i documenti esposti, che raccontano una lunga storia che i visitatori sono invitati a scoprire e con la quale relazionarsi nello spazio urbano. L’evento porterà inoltre, per la prima volta in Italia, la collezione donata nel 1994 dal pittore statunitense Martin Wong al Museo della città di New York.

La mostra rappresenta un ottimo modo per scoprire la storia dell’arte di strada di New York negli anni ’70 e ’80. Lo spazio espositivo è quello di Palazzo Pepoli, proprio in centro a Bologna, che ospita attualmente anche il Museo della Storia della città. Il titolo: “Street Art – Bansky & Co. L’arte allo stato urbano”. Bologna non è affatto una scelta casuale: sono molti infatti gli artisti che l’hanno scelta dagli anni ottanta ad oggi per lasciare il loro segno sui muri trasformandola così in poco tempo in un simbolo della creatività contemporanea e un punto di riferimento per la Street Art a livello europeo. Oltre alle opere del famosissimo Bansky vi saranno anche artisti come Blu, Cuoghi Corsello, Dado, Rusty, Os Gemeos, John Fekner e Rammellzee

Questa non è di certo la prima esposizione sulla Street art del mondo. Il primo fu il TATE di Londra nel 2008, seguito nel 2011 dal MOCA di Los Angeles che ospitò “Art in the streets”, considerata dai critici come una delle più complete mostre riguardanti la Street Art.

L’esposizione è curata da Luca Ciancabilla, Christian Omodeo e Sean Corcoran che è il curatore del museo della città di New York. Ecco alcune della opere che potrai trovare alla mostra: 

Informazioni sulla mostra
Date: fino al 26 giugno

Dove: Palazzo Pepoli, Bologna

Orario: Lunedi 14.30 – 20.00;  Mar – dom 10.00 – 20.00; Ven 10.00 – 22.00
Vi ricordiamo gli 
hasthag della mostra: #streetartgenus #genusbononiae

Cosa abbiamo realizzato

In occasione della mostra ci è stato chiesto di realizzare una linea di merchandising personalizzato. Per questo abbiamo scelto di realizzare una serie di articoli promozionali che potessero adattarsi a tutti i gusti e di ogni fascia di prezzo.

Abbiamo realizzato delle cover personalizzate per molti modelli di smartphone raffiguranti un graffito, delle shopping bag in cotone disponibili in diversi colori, delle t-shirt uomo, donna anch’esse disponibili in molti colori, delle sacche e delle spille promozionali.

Tutti questi gadget personalizzati sono venduti all’interno del bookshop museale di Palazzo Pepoli e sono acquistabili al termine della mostra.

Vi piacciono? Cosa comprerete?

Vi piacciono? Se anche voi state pensando di realizzare una linea di articoli promozionali per la mostra o l’evento culturale che state organizzando, contattateci. Un nostro commerciale vi seguirà per tutto il processo d’ordine, aiutandovi nella selezione e nella scelta degli articoli, illustrandovi tutte le tecniche di stampa e di personalizzazione disponibili in modo da realizzare una linea ad hoc completamente basata sulle vostre esigenze. Non ci credi? Mettici alla prova! Contattaci per saperne di più.

0 POST COMMENT
Rate this article
La Street art in mostra a Palazzo Pepoli: tra le opere anche Bansky
5 (100%) 5 votes

Rispondi