Margherita Leoni al MUSE: ecco i nuovi gadget personalizzati

Nuovi gadget per Margherita LeoniPau Brasil - Il mito verde
Annalisa Toniatti on 24 febbraio 2016 - 7:01 in Arte e cultura, Case history, Design, Eventi, Gadget
Share
Margherita Leoni al MUSE: ecco i nuovi gadget personalizzati
5 (100%) 2 votes

“Rappresento un mondo che vediamo, ma che non percepiamo, che non sentiamo. Abbiamo bisogno di vederlo ingigantito per capirne l’importanza e l’unicità, per fermarci e lasciarlo parlare, per ascoltarlo e sentirlo vicino”.

Pau Brasil (Caesalpinia echinata) è una pianta endemica del Brasile, minacciata, ormai da molti anni, di estinzione. Ed è proprio questo il titolo scelto da Margherita Leoni per la mostra che ospita 70 delle sue opere e che potete visitare al MUSE fino al 5 aprile. Esse sono una riflessione sulla bellezza e fragilità della natura ed un modo per riflettere sulla relazione uomo-natura.

L’artista dipinge con acquerelli e carboncini e spesso si aiuta anche con l’elaborazione digitale. Il risultato è davvero spettacolare: la sala esposizioni del MuSe si è trasformata in una piccola foresta dove si susseguono opere naturalistiche coloratissime e piene di particolari. Al loro centro c’è l’anima dell’esposizione: il Piccolo Vuoto reso magnetico da una grande spirale di più di tre metri di altezza con raffinate tavole di illustrazione botanica rielaborate, sovradimensionate e modificate digitalmente.

il-piccolo-vuoto-spirale

Il Piccolo Vuoto – il centro dell’esposizione al MUSE di Margherita Leoni

In questo modo il visitatore viene catapultato in un racconto sulla biodiversità botanica, sull’importanza di ricostruire un rapporto di conoscenza e rispetto con il mondo naturale.

Le sue opere sono infatti una ricerca, tutta nel sud est del Brasile, che con l’Amazzonia – il “gigante verde” – rappresenta l’area naturale più rilevante del Paese in termini di biodiversità.

Credo nell’arte come espressione dell’uomo – così afferma Margherita Leoni – Esprimo il mio pensiero senza nessuna pretesa se non quella di poter essere libera di manifestare i miei sentimenti e le mie idee. La mia scelta artistica spero contribuisca con un tassello al puzzle dell’agire umano verso il rispetto, l’equilibrio, l’armonia, la vita”.

Margherita-Leoni

Margherita Leoni con una delle sue opere

Margherita-Leoni_muSe

Alcune delle opere di Margherita Leoni in esposizione al MUSE fino al 5 aprile

Margherita-leoni-2

Margherita Leoni con una delle sue opere

Informazioni importanti sulla mostra

Data: da Venerdì 22 gennaio a Martedì 05 aprile 2016
Dove: 
MUSE, Corso del lavoro e della scienza, Trento 
Orario: 
Da martedì a venerdì: 10.00 – 18.00 / Sabato e festivi: 10.00 – 19.00 / Lunedì: chiuso​​​ / Inaugurazione venerdì 22 gennaio, ore 17.00 

Approfondimento – Le sezioni della mostra 


Nel 2010 un evento drammatico segna un momento di risveglio civico e di cambiamento: una serie di devastanti incendi distrugge quasi completamente il Parque Nacional das Ema, una delle più grandi e meglio conservate riserve brasiliane riconosciuta dall’Unesco. Qualche giorno dopo l’artista entra nel parco e si trasforma in testimone, documentando con il videomaker Ricardo Martensen il disastro naturale. Cammina sulle ceneri, tocca i carboni ancora caldi, li raccoglie e li porta nel suo atelier. Il suo lavoro, dopo il tragico incendio, ingloba la sofferenza della natura e di riflesso dell’uomo. Dal 2010 al 2013 le sue opere portano il segno di questa riflessione: come in un gesto tribale, il colore si mischia alla cenere delle specie arboree distrutte, comunicando la volontà di ricreare la vita perduta. Con il passare del tempo il sentimento di sofferenza e rabbia si trasforma in desiderio di rinascita. In questa nuova fase l’artista cerca, raccoglie e cataloga semi di ogni specie, ne studia l’anatomia e la traspone sulla carta, spesso privandola di colore, ritornando alla grafia e al segno: un invito a spogliarsi delle sovrastrutture e a riscoprire le proprie origini. Questo processo prosegue con la riscoperta del mito e degli stretti legami fra uomo e pianta, come genesi di un nuovo dialogo con il mondo naturale. Nell’opera Nuovo equilibrio, ad esempio, sulla testa di una donna compaiono i frutti della palma da olio, pianta che riporta alla problematica ambientale legata alla distruzione di vastissime foreste: un simbolo dell’allarme ecologico mondiale. 

Margherita_Leoni_Nuovo_equilibrio-dend-2015-acquerello_e_matita_su_carta-cm85x60

Margherita Leoni
Nuovo equilibrio dend (2015, acquerello e matita su carta)

Nelle leggende degli Indios, dove il tempo e il luogo in cui l’individuo vive sono intrecciate alla natura e la ciclicità è un rituale in cui tutti gli elementi trovano perfetta collocazione, l’artista riscopre anche le tracce del presente. Attraverso il mito ritrova la volontà delle comunità di porre le basi per un vivere comune fondato su codici di comportamento, regole e accordi che garantiscano la prosecuzione della specie e la salvezza dell’ordine sociale. L’artista associa dodici leggende a un dipinto di un frutto o di un seme, auspicandosi che l’essere umano torni a sentire la natura come realtà di cui è parte. “Stare dentro la natura forte come questa del Brasile, così come stare a contatto con le culture degli Indios, dona moltissima energia: energia di forza, di sentimenti, di ampiezza e profondità umana“.  

Cosa abbiamo realizzato

Ci è stato chiesto di pensare ad una linea di merchandising di design, che potesse essere apprezzata da un pubblico, soprattutto femminile. Per questo motivo abbiamo pensato ad una serie di articoli promozionali di design, con i colori accesi e che potessero rappresentare un bel ricordo della mostra appena visitata. Li potete trovare nel bookshop del MUSE a partire dalla prossima settimana. Abbiamo realizzato delle tazze personalizzate con packaging dedicato – ideali per fare un regalo, delle t-shirt promozionali con alcune delle opere di Margherita Leoni e delle shopper personalizzate in cotone coloratissime. Cosa ne pensate? Vi piacciono?

matite-Muse-margherita-leoni shopper-margherita-leoni-muse shopper-margherita-leoni-muse

tazza-Erytrinacrista-Muse

Tazza con packaging dedicato

tazza-TibouchinaGranulosuse-Muse

Tazza personalizzata con packaging

T-shirt-Partchresta sphaero-Muse

T-shirt personalizzata

T-shirt-Pyrostegiavenusta-Muse

T-shirt personalizzata

Cosa ne pensi?

Se anche tu stai pensando di realizzare una linea di merchandising personalizzato per lo store del tuo museo, per un evento culturale o manifestazione culturale, non esitare a contattarci. Possiamo progettare e realizzare dei gadget personalizzati con il tuo logo e grafica.

Contattaci per un preventivo ed una proposta personalizzata >

0 POST COMMENT
Rate this article
Margherita Leoni al MUSE: ecco i nuovi gadget personalizzati
5 (100%) 2 votes

Rispondi