Sadesign con ARTE.it per l’artista Max Papeschi

max-papeschi-arteit-sadesign
Annalisa Toniatti on 15 novembre 2016 - 15:00 in Marketing e Advertising
Share
Sadesign con ARTE.it per l’artista Max Papeschi
5 (100%) 4 votes

Un “Art Box” in limited edition in occasione della mostra “The Best Is Yet To Come”

ARTE.it chiama, SADESIGN risponde.

L’editore digitale italiano rinnova la partnership con Sadesign in occasione della nuova dissacrante mostra “The Best is Yet to Come” dell’artista Max Papeschi che si apre sotto l’egida della Fondazione Maimeri dal 15 novembre al M.A.C. in Piazza Tito Lucrezio Caro 1 a Milano.

Come le opere di Papeschi, ci voleva una comunicazione in grado di stupire e di rappresentare ad una sola occhiata l’universo paradossale e dissacrante di Max Papeschi, l’artista contemporaneo che è in grado di mettere sottosopra i nostri pensieri più comuni.

Colorato sì, ma anche e soprattutto provocatorio, in grado di meravigliare, di attirare lo sguardo con delle immagini che non possono assolutamente passare inosservate. Ad esempio, non deve stupire l’accostamento di personaggi classici e fanciulleschi quali Topolino e Minnie intenti a festeggiare il loro matrimonio con un sorriso beato alla “vissero felici e contenti” con delle immagini terrificanti come quella dell’esplosione di una bomba atomica. Oppure, immagini come le seguenti in grado di “toccare” i nostri pensieri più profondi e di innescare una reazione:

Max Papeschi è questo ma anche molto di più. Le sue opere non devono intimorire, ma sconvolgere l’osservatore.  

È praticamente impossibile non soffermarsi a pensare di fronte ad una sua opera d’arte. Sono tutte piene di provocazioni, aberrazioni, scandalose creature e più di mille sfaccettature che vogliono indagare la mostruosità insostenibile della realtà del contemporaneo che viene affrontata, rivisitata, riproposta in una chiave ironica, più leggera e sfrontata.

Con questa esibizione Max Papeschi si riconferma artista dello scandalo e del surreale. In passato si è parlato di lui per la svastica appesa sulla facciata di un palazzo, la vendita all’asta di sua madre e, per ultimo, la sua propaganda socio-culturale sulla Corea del Nord. Ecco alcune delle sue ultime opere: 

Da otto anni si occupa di deliziarci, mettendo sottosopra i nostri pensieri più nascosti e le nostre paure più viscerali.

Ed è proprio tutto questo che Max Papeschi vuole raccontare per festeggiare il suo ottavo compleanno. Il suo percorso artistico ed intellettuale sarà esposto alla mostra “The Best Is Yet To Come” organizzata in collaborazione con la Fondazione Maimeri ed ARTE.it, portale di arte e cultura in Italia e nostro partner commerciale. All’esibizione sarà possibile osservare molte delle sue opere più note, alcune riproposte in versione gigantesca.

Non vi aspetta altro che fare un salto alla mostra!

E chissà cosa ci riserverà il futuro e cosa (ancora) ci riserverà Max Papeschi, per stupirci e sconvolgerci.

Tutte le informazioni “The Best Is Yet To Come” di Max Papeschi

Quando: Dal 15 al 26 Novembre 2016,

Dove: M.A.C.,  P.zza Tito Lucrezio Caro , 1 MILANO
La mostra è a cura di
di Gerry Casale e Silvia Basta – in collaborazione con Fondazione Maimeri – MAC e ARTE.it

Merchandising curato da Sadesign

locandina-max-papeschi-the-best-is-yet-to-come

Locandina Max Papeschi “The best is yet to come”

 

Anche l’intervento di Sadesign non poteva di certo passare inosservato. L’incarico di ARTE.it ha richiesto la realizzazione di un vero e proprio “Art Box” in limited edition con 100 esemplari che saranno firmati dal provocatorio artista italiano.

Il kit messo a punto da Sadesign comprende diverse opere scelte per meravigliare anche attraverso un piccolo veicolo come una shopper o una t-shirt in cotone o ancora, una semplice spilla.

Sui magneti personalizzati si è scelta l’opera Just Married (2008) dove Topolino e Minnie sono intenti a festeggiare il loro matrimonio con dei grandi botti atomici. Sulle shopping bag in cotone è invece stampata a caratteri cubitali quella che sembra la prima pagina di un quotidiano che annuncia la scomparsa dell’artista. Tutto è surreale, a partire dalle fotografie, ai titoli. Si legge ad esempio “Artista ucciso dagli alieni”, il tutto corredato da alcune sue opere o da un epitaffio che cita il titolo dell’esibizione. La nota di colore è data dal logo di ARTE.it ben visibile come titolo del giornale.

Sulle spille invece, si sono scelti dei soggetti contemporanei e surreali. Su alcune è rappresentato un teschio con le orecchie di Topolino, mentre su altre una bomba con le ali d’angelo. Per queste, come per quasi la totalità delle sue opere, l’interpretazione è libera e a discrezione dell’osservatore.

Anche le tazze sono state create per stupire e meravigliare. In queste si vedono infatti, un volto di bambola con il classico copricapo delle suore, con le mani alzate in segno di preghiera o di rimprovero con il nome dell’artista ben evidente. Tutti i gadget personalizzati della mostra “The Best Is Yet To Come” di Max Papeschi saranno presenti durante il vernissage che si terrà martedì 15 novembre alle 18:30 presso il MAC di Milano. 

Sui badge personalizzati invece, si sono scelti dei soggetti contemporanei e surreali. Su alcune è rappresentato un teschio con le orecchie di Topolino, mentre su altre una bomba con le ali d’angelo. Per queste, come per quasi la totalità delle sue opere, l’interpretazione è libera e a discrezione dell’osservatore.

spille-max-papeschi-arteit-2

Spille con una delle opere di Max Papeschi esposte all’esibizioneù

Anche le tazze personalizzate sono state create per stupire e meravigliare. In queste si vedono infatti, un volto di bambola con il classico copricapo delle suore, con le mani alzate in segno di preghiera o di rimprovero con il nome dell’artista ben evidente. Tutto il merchandising personalizzato della mostra “The Best Is Yet To Come” di Max Papeschi saranno presenti durante il vernissage che si terrà martedì 15 novembre alle 18:30 presso il MAC di Milano.  

Cosa ne pensate? Contattateci per realizzare la vostra linea ad hoc!

0 POST COMMENT
Rate this article
Sadesign con ARTE.it per l’artista Max Papeschi
5 (100%) 4 votes

Rispondi