Kandinsky e Pollock sui nuovi gadget per Palazzo Strozzi

DA KANDINSKY-POLLOCK
Annalisa Toniatti on 18 marzo 2016 - 10:56 in Arte e cultura, Case history, Eventi
Share
Kandinsky e Pollock sui nuovi gadget per Palazzo Strozzi
5 (100%) 2 votes

Domani l’inaugurazione di una mostra davvero eccezionale: Da “Da Kandinsky a Pollock – La grande arte dei Guggenheim“, un’esibizione unica dove sarà possibile ammirare più di 100 capolavori dell’arte contemporanea grazie alle collezioni di Solomon e Peggy Guggenheim.

L’inizio il 19 marzo, a Palazzo Strozzi, luogo dove i Guggenheim avevano deciso di mostrare per la prima volta l’esclusiva collezione in Europa. Era il febbraio 1949 e poco dopo troverà la sua definitiva collocazione a Venezia.

Un’esibizione che è prima di tutto un percorso, una storia che ricostruisce le relazioni tra Europa ed America di un periodo storico difficile. Quindi si tratta anche di un’opportunità per riflettere su ciò che è stato e da come questo sia stato vissuto e rappresentato dagli artisti dell’epoca.

Molte sono state infatti le avanguardie artistiche che sono nate proprio in questo periodo: la descrizione di un nuovo modo di vivere e di rappresentare la vita e gli stati d’animo che si respiravano. Sarà così possibile riflettere sulle opere astratte di Kandinsky, sul dripping di Pollock, lo Spazialismo di Fontana e l’arte poliedrica dell’indimenticabile Pablo Picasso. Ma vi saranno anche opere di Marcel Duchamp, Max Ernst, Man Ray e dei cosiddetti informali europei come Alberto Burri, Emilio Vedova, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, insieme a grandi dipinti e sculture di alcune delle maggiori personalità dell’arte americana degli anni cinquanta e sessanta come Jackson Pollock, Marc Rothko, Wilhelm de Kooning, Alexander Calder, Roy Lichtenstein, Cy Twombly.
Ecco alcune delle opere che saranno presenti alla mostra:

 

Da Kandinsky a Pollock – La grande arte dei Guggenheimdal 19 Marzo al 24 Luglio 2016 presso Palazzo Strozzi, Piazza degli Strozzi, 50123 Firenze

FIRENZE

LUOGO: Palazzo Strozzi

CURATORI: Luca Massimo Barbero

ENTI PROMOTORI:

  • Fondazione Palazzo Strozzi
  • The Solomon R. Guggenheim Foundation New York e Venezia

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 055 2645155

E-MAIL INFO: info@palazzostrozzi.org

SITO UFFICIALE: http://www.palazzostrozzi.org

Cosa abbiamo realizzato

In occasione dell’inaugurazione dell mostra ci è stato chiesto di realizzare una nuova linea di articoli promozionali personalizzati in modo che anche il visitatore potesse avere un ottimo ricordo dell’esibizione da tenere nella propria casa. Per questo sono stati scelti dei gadget colorati, economici ma di grande effetto. Abbiamo realizzato una serie di magneti personalizzati con alcune delle opere più famose tra cui L.H.O.O.Q. da Boîte en-valise di Marcel Duchamp o Curva Dominante di Kandinsky, delle matite promozionali di molti colori differenti e delle shopping bag in cotone con la famosa opera di Kandinsky. 

magneti-Guggenheim-Marsilio-Editori

Magneti personalizzati

matite-Guggenheim-Marsilio-Editori

Matite colorate e personalizzate

shopper-Guggenheim-Marsilio-Editori

Shopping bag Guggenheim

Vi piacciono? Voi andrete a visitare questa mostra fantastica? 

Se volete realizzare anche per il vostro evento o bookshop una linea di merchandising personalizzato, contattateci. Il nostro team sarà in grado di seguirvi dalla scelta dell’articolo alla sua consegna, suggerendovi i migliori per la vostra realtà e creando una soluzione completamente personalizzata

Contattaci per saperne di più

2 POST COMMENT
Rate this article
Kandinsky e Pollock sui nuovi gadget per Palazzo Strozzi
5 (100%) 2 votes

Rispondi

2 Comments
  • 27 aprile 2016

    Gentile Signora Annalisa, nel bookshop di Palazzo Strozzi in occasione della mostra Da Kandinsky a Pollock, abbiamo scelto un foulard di seta a 68 euro, invece ci è stata venduta una bandana per la stessa cifra. Vorremmo che ci fosse sostituito il prodotto scelto in cambio di quello consegnatoci.

    Rossana
    Rispondi
    • 28 aprile 2016

      Rossana, la ringrazio per il suo messaggio.Mi dispiace sicuramente per l’accaduto. Purtroppo però non gestiamo direttamente il bookshop ma creiamo solamente alcuni dei gadget personalizzati al suo interno. Per il suo problema dovrebbe rivolgersi direttamente alla biglietteria. Grazie, buona giornata

      Rispondi